Il comico milanese è nato il 14 luglio 1940: il nostro omaggio al grandissimo Renato Pozzetto.

L’origine della comicità regionale è oscura. Quando abbiamo deciso chi è divertente in base al luogo in cui è nato ed è vissuto? La regionalità porta con sé luoghi comuni abbastanza razzisti. Il barese non è simpatico? Niente di più falso, anche perché altrimenti non esisterebbero Checco Zalone, Toti & Tata, Uccio De Santis e l’immenso Lino Banfi. Parimenti c’è chi afferma di preferire i comici del Sud, pensando quasi esclusivamente però all’area di Napoli o magari a Nino Frassica (che è siciliano). Ma poi in questo modo si ignorano giganti come Paolo Villaggio, che era genovese, e uno dei padri della comicità italiana Erminio Macario, che era di Torino. E naturalmente moltissimi comici lombardi.

A cavallo tra gli anni ’70 e ’80, è fiorita in un certo senso e con esiti alterni (anche in base ai propri gusti) la comicità milanese: Massimo Boldi, Ezio Greggio, Giorgio Faletti e molti altri. Milanese per estensione, dato che alcuni considerano milanese, per esempio, Jerry Calà, che ha origini siciliane, ha trascorso gran parte degli anni della sua formazione a Verona per poi “sbarcare” a Milano – tanto più a Milano non si sbarca, non essendoci il mare. Ma forse sbaglio o mento: a Milano c’era il mare. 

Per la verità, le origini della carriera di Renato Pozzetto risalgono agli anni ’60. Nel 1964 forma il celebre duo Cochi & Renato insieme a Cochi Ponzoni, che aveva conosciuto a scuola. La vulgata racconta che Renato, a metà degli anni ’70 abbia lasciato Cochi per intraprendere una carriera cinematografica di un certo livello. Quel che è certo è che la carriera cinematografica di un certo livello c’è stata, tanto che ancora oggi vediamo e rivediamo con piacere i suoi film.

Annunci

Nel 1978, Pozzetto gira da regista e da interprete, sempre con Cochi Ponzoni, Io tigro tu tigri egli tigra, che in effetti è una piccola chicca per “collezionisti”. Il film è completamente nonsense e parla del delitto perfetto, con un piccolo ruolo affidato a Giorgio Porcaro, antesignano del Terrunciello poi reso celebre da Diego Abatantuono e star di Si ringrazia la regione Puglia per averci fornito i milanesi.

Negli anni 2000 Cochi e Renato sono tornati insieme, per lo più sul palco di Zelig, sul quale hanno reinterpretato la loro Nebbia in Valpadana (diventata anche una serie televisiva Rai), poi confluita in altri brani aggiornati in un disco che linkiamo di seguito e che è un piccolo capolavoro. Quando Enzo Jannacci scrisse questa canzone, decenni prima del 2000, in effetti non c’era ancora stata Mani Pulite e soprattutto nessun sindaco di Milano si era ancora spogliato (il riferimento ha a che fare con Gabriele Albertini che posò in slip, arancioni se non ricordo male, per una sfilata).

La collaborazione di Pozzetto con Enzo Jannacci è naturalmente una delle più floride: è stato un incontro di genialità comiche.

Tra le pellicole più celebri e memorabili interpretate da Renato Pozzetto, ci sono Lui è peggio di me, È arrivato mio fratello, Il ragazzo di campagna, Un povero ricco, La casa stregata, Mia moglie è una strega, Sono fotogenico, La patata bollente, oltre al capolavoro di Mauro Bolognino Gran Bollito (che non è un film comico) e diverse opere miscellanee, tra le quali vale la pena citare Di che segno sei?.

Ma oggi lo vogliamo rivedere qualche film con Pozzetto? Su Mediaset c’è uno speciale partito l’11 luglio, ma questa è la programmazione di oggi e dei prossimi giorni.

Retequattro:
14 luglio, dalle ore 21.20, Il ragazzo di campagna, titolo stracult del 1984 diretto da Castellano & Pipolo, con Massimo Boldi, Enzo Cannavale, Enzo Garinei, Jimmy il Fenomeno.
A seguire, il dramedy di Berto Pelosso Non più di uno, con Maddalena Crippa, Giulia Fossà e Cinzia Leone.
Conclude la serata, Renato Pozzetto Special, a cura di Paolo Piccioli.
Cine34: dieci titoli, assolutamente da rivedere:
 15 luglio:    La casa stregata + Oh, Serafina!
16 luglio:    Piedipiatti + Noi uomini duri
17 luglio:    Mia moglie è una strega + Grandi Magazzini
18 luglio:    7 chili in 7 giorni + Le comiche
19 luglio:    Le comiche 2 + Le nuove comiche

Su Raiplay invece, oltre alla fiction Nebbia in Valpadana, nel catalogo troverete: Mani di fata, Sono fotogenico, Agenzia Riccardo Finzi praticamente detective e Il poeta e il contadino. Nel catalogo PrimeVideo invece c’è quella chicca che abbiamo citato, Io tigro tu tigri egli tigra, ma anche Mani di fata, Grandi magazzini, Le comiche, Le comiche 2 e Le nuove comiche.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: